Image1\
 

Integrazione Posturale

Si focalizza sul rilascio delle tensioni attraverso il massaggio per ridirigere ed equilibrare movimento emozioni e sentimenti... Leggi tutto

 

Integrazione Energetica

Utilizza il respiro e il movimento per sciogliere le rigidità attorno agli occhi, la bocca, il torace, l'addome e la pelvi, liberando e rendendo più fluente l'energia trattenuta... Leggi tutto

Cuore Pelvi

Agisce con il movimento e la consapevolezza della polarità maschile e femminile all'interno di ognuno, sostenendo la naturalezza del flusso nella direzione  genitali-cuore  e cuore-genitali... Leggi tutto

 

Seminario di presentazione a Roma

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Ultimo aggiornamento Venerdì 04 Novembre 2016 07:17

 

Scuola di Formazione - Monte Cerignone PU

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Ultimo aggiornamento Giovedì 13 Ottobre 2016 09:25

Sabato 29 ottobre h 10 mercoledi 2 novembre h 16

a Monte Cerignone (PESARO URBINO)


Paradigma seduta 5

  • pelvi inferiore

  • lavoro profondo fasce interne e profonde delle gambe e inserzioni con il bacino

  • respiro e quinto passo dell'onda energetica

  • riferimenti basilari all'inizio della fase genitale

Dal 29 ottobre h 10.00 al 30 ottobre h 18.00 la parte Energetica(respiro, movimento, emozioni e dialogo)

Dal 31 ottobre h 9.30 al 02 novembre h 16:00 la parte Posturale (focalizzazione sui tessuti miofasciali, con le manovre e "con ampio respiro" delle stesse tematiche energetiche) .

Approfondimenti:

Pur distinguendo la parte energetica da quella posturale , l'intento del corso è di utilizzare la sinergia che può nascere dalle due tecniche per un bilanciamento maggiore del lavoro di integrazione delle parti corpo mente!

Questo modo particolare di intendere una formazione esperienziale che tiene conto di ciò che siamo come spirito anima e corpo , viene dall'esperienza trasmessa da Jack Painter !

Jack ha elaborato i suoi metodi di lavoro e avendo un approccio filosofico concreto e creativo, ha utilizzato la molteplicità dei punti di vista (fisico, emozionale, energetico, mentale)!

in questi metodi vengono prese in dovuta considerazione due componenti e l'aspetto continuamente creativo dell'essere :

1) la componente fisica miofasciale anche con le sue regole gravitazionali (disassamenti tra le parti corporee)

2) la componente emozionale con le sue regole energetiche (il respiro bloccato a vari livelli )

3) il dialogo costante tra gli aspetti differenti della persona, con le regole esistenziali assai complesse e solo in parte esplorabili, che governano la vita energetica, l'amore e la spiritualità (rigidità mente corpo).

Nel Body Mind (integrazione posturale , Integrazione Energetica , Cuore Pelvi) gli strumenti per agire sui vari aspetti ( in realtà non separati e in costante interazione nel qui e ora), sono diversi e differenti, e solo l'azione parallela e coordinata forniscono una sinergia efficacie per scoprire il desiderio di apertura alla vita e al cambiameto del corpo mente e sono il massaggio, il respiro e la gestalt.

Posso fare un esempio per farmi capire meglio sui tre punti precedenti, anche se la spiegazione lascia la realtà cosi come è, molto complessa :

quando provo a rilassarmi dò un impulso volontario ai miei muscoli, se riesco bene, se non riesco significa che c'è una componente ad un livello più profondo di me che non può rilassarsi (esiste contemporaneamente un si e un no, un aspetto duale, degli opposti che creano una forma unica e composta) !

La "questione" è più concreatamente approcciabile, attraverso la presa di coscenza che c'è un disaccordo, un contrasto (che coinvolge tutto l'essere).

In questo modo nell' integrazione Posturale le "questioni " hanno senso se trattiamo i vari aspetti da vari punti di vista, con tanta passione e pazienza e nel cogliere l'attimo, non si propone nessuna scorciatoia, ma un prudente approccio con con la realtà unica variegata e ricca di potenziale ereditato.

Nella pratica cosa possiamo fare nel nostro contesto ?

Per l'aspetto gravitazionale può servire la pressione giusta e l'esercizio adatto.

Per quello emozionale può servire la nostra apertura per il sostegno e il consenso a esprimere il trattenuto.

Per quello relazionale può servire aiutare il respiro e incoraggiare espressione, movimento e invitare la presa di responsabilità .

C'è in questo lavoro una articolazione e una complessità che va approcciata con pazienza e fa scombinare i piani abitudinari dell'apprendimento cosi come conosciamo. Questa è particolarità, dar voce e restiture il movimento a parti che per "vecchie storie" non hanno più un posto in luce nella nostra vita, per procedere con il proprio passo insieme all'emergere di nuove possibilità .

Potrei riassumere dicendo che l'integrazione favorisce all'interno di ciascuno un accordarsi tra parti del corpo mente, con tutte le note e tutte le tonalità di colore dei nostri sentimenti nel tempo qui e ora. Per far questo non ci resta che partire dalle nostre stonature e dalla voglia di armonizzarsi , frequentandoci parecchio alla ricerca di buone frequenze e risonanze di gruppo.

In particolare in questo incontro, verrà data molta attenzione e considerazione alle gambe e alla connessione con il bacino e a differenza di ciò che abbiamo sperimentato nel secondo incontro (parte inferiore e superficiale del corpo), sperimenteremo di più la natura profonda della miofascia, rimanendo nella logica della visione unitaria del corpo mente.

Proprio per questo non possiamo renderci conto che gli aspetti Cuore Pelvi (un lavoro geniale di Jack sullo spirito e sulla carne e non solo) diventano (nel giusto dosaggio ) il linguaggio e lo strumento adeguato in questa fase del lavoro!

Quando cominciamo a toccare o farci toccare in profondità, i tessuti rivelano la loro difficoltà a rilassarsi attraverso il dolore o l'insensibilità. La tecnica pur necessaria, non basta, occorre affinarsi nella creatività.

Anche la fascia è sempre storia di una intimità negata e tradita e contribuisce a mantenere ben nascosta la propria sensibilità (o viene usata per respingere ogni tentativo di comunicazione) opponendosi per paura ad abbandonarsi al desiderio di amore .

Per questo motivo il contesto Cuore Pelvi (cioè la connessione possibile tra amore e sessualità ) rende più realistica la integrazione tra distretti muscolari ( adduttori , psoas iliaco e diaframma); l'energia profonda trattenuta e inespressa in questi muscoli è di fatto la nostra difficoltà a accettare anche nella sua profondità, la potenzialità della nostra natura!

Queste affermazioni non rendono giustizia alla complessità del lavoro, ma vogliono sottolineare la necessità che ci sia il rispetto, la comprensione e la responsabilità anche delle difficoltà.

Per procedere nell'integrazione ho bisogno di comprendere come in questo momento non mi permetto di accogliere l'energia profonda che mi alimenta. Si tratta di cercare il cuore e in questo caso nessuna tecnica può ovviare o sostituirsi alla potenza del desiderio di cercare ciò che in se è tagliato fuori da se.
Lavoriamo insieme anche per comprendere che ognuno può fare la propria parte assecondando il proprio cambiamento.

L'integrazione posturale può accompagnare un processo di apertura anche riguardo la sessualità mostrando in maniera " irriverente" come abbiamo perso e continuiamo a perdere per abitudine tutte le occasioni di sentire i nostri desideri profondi ed esprimerli, continuando imperterriti a imporre a noi stessi e agli altri una idea di potere e controllo ("scientifico"basato solo sul ragionamento, o "olistico superficiale) che mortifica ogni creazione che emerge dalla autentica dualità maschile femminile che è in noi!

Integrazione Energetica:

A) i primi 4 passi dell'onda e ripasso 4

B) ciclo completo del respiro ed esercizi

a) sicurezza , carica,scarica,respiro libero

b) respiro eccitato , sicuro , femminile , maschile , respiro orgastico

c) plateau , disesa dal plateau, abbandono e ritorno alla sicurezza

C) riproposizione del triangolo me stesso e genitori e relative pulsazioni e contro pulsazioni all'inzio della fase genitale , presa di coscenza del blocco del respiro e della deviazione energetica che si riverbera nel qui e ora !

a) creazione da parte del gruppo di condizioni per riaccogliere in un alveo più appropriato l'energia iniziale , altrimenti fagocitata dalla resistenza (corazza)

b) lavorare sulla "energia iniziale" , prendendo consapevolezza che da questa energia.

E' possibile ripartire per ristabilire un nuovo modo di intendersi sia da un punto di vista del maschile che dal femminile; rinunciare a sentire e a percepire l'energia di questa fonte (coperta da parti molto dolorose di se ) significa essere dominati dalle solite abitudini e da un coinvolgimento parziale del proprio essere .

In questo modo abitudinario l'energia (derivante dell'incontro fra parti opposte profonde di ognuno) verrà usata inconsapevolmente come al solito, rinforzando aspetti del carattere e negando una bellezza più completa

c) esplorazione dell'aspetto aspetto variegato di questa energia e momenti estremamente diversi!

respiro eccitato sicuro

respiro femminile (inspirazione)

respiro maschile (espirazione)

respiro orgastico (alternanza su un livello energetico alto di inspirazioni e espirazioni)

questa energia all'inizio è potenziale, ma proprio per questo è importante, da questa si svilupperà e si maturerà la capacità di vivere più pienamente l'avventura dell'amore e della sessualità.

Qualsiasi interferenza sul bambino o sulla bambina in questa fase iniziale crea i presupposti di una caduta della propria fiducia scindendo la capacità di amare e di essere amati, dalla propria eccitazione .

Jack dava valore al lavoro sulla fase iniziale della eccitazione per comprendere e fare quello che si può fare per accogliere e avere a che fare con gli aspetti isterici del carattere ed è difficile dargli torto.

Noi saremo delicati e accoglienti con noi stessi, sapendo che questa energia è fondamentale per la qualità della nostra vita qui e ora !

D) dimostrazione e scambio di seduta V dell'Integrazione energetica!

 

Integrazione posturale:

1) paradigma seduta 5 spiegazioni generali

A) ripasso 4 seduta

B) lettura del corpo e ricerca nella struttura dele quattro tipologie del carattere rigido :

isterico , passivo femminile, macho , maschile agressivo .

C) apprendimento delle manovre sulle fasce profonde delle gambe , facendo attenzione anche durante l'apprendimento tecnico alle proprie e alle altrui emozioni , dando l'adeguato spazio !

D) dimostrazione della seduta 5 e scambio

2) condivisioni

il luogo di svolgimento dell'incontro sarà Montecerignone, useremo una sala comunale e avremo come cornice il fascino del borgo medioevale e del Montefeltro in autunno !

   

Formazione 2016 - le date

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Ultimo aggiornamento Martedì 09 Febbraio 2016 07:33

Formazione 2016

Comunicazione riguardante le date
degli incontri di Integrazione Energetica e Posturale del 2016.


1) Sabato 19 marzo h 10 a mercoledi 23 h 16
incontro verterà sul vissuto esperienziale che si sviluppera nello svolgimento del  paradigma seduta 2  dell'integrazione posturale
a) parte inferiore del corpo
b) continuazione del lavoro sul sistema mio fasciale superficiale
c) inspirazione e flusso energetico in carica !
d) riferimenti basilari alla fase orale

2) Domenica 29 maggio h 10 giovedi 2 giugno h 16
paradigma seduta 3
a)lati del corpo e connessioni tra parte alta e bassa
b) introduzione al lavoro sul sistema miofasciale intermedio  
c) espirazione e flusso energetico in carica
d) riferimenti basilari alla fase esplorativa (inflazione)


3) Sabato 23 luglio h14 mercoledi 27 h 16
paradigma seduta 4
a)parte posteriore del corpo
b)introduzione al lavoro profondo ( pelvi posteriori e schiena) 
c)respiro libero (4 passo onda energetica)
d)riferimenti basilari alla fase anale (compressione)

questi primi 3 incontri si svolgeranno alle Capannaccie (Palaia- Pisa)

4) Sabato 29 ottobre h 10 mercoledi 2 novembre h 16
paradigma seduta 5
a) pelvi inferiore
b) lavoro profondo fasce interne e profonde delle gambe e inserzioni con il bacino
c) respiro e 5 passo dell'onda energetica
d) riferimenti basilari all'inizio della fase genitale 

quest'ultimo incontro sarà a Montecerignone (Pesaro)  in una sala che il comune ci mette a disposizione .

   

Formazione di Integrazione Posturale 2015

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

Nuova Formazione di Integrazione Posturale


Per dare comunicazione  dell'incontro di Integrazione Posturale
del 30  (h18) ottobre  al 04 novembre  (h 15)  2015
al "teatro dimora L'Arboreto" di Mondaino (rimini) .


Questo incontro è programmato anche come inizio di un nuovo triennale di formazione e esperienziale di Integrazione Posturale !

i contenuti proposti in  questo incontro e degli eventuali  11 incontri  successivi vogliono essere significativi dell'esperienza trasmessa da Jack Painter riguardo al suo modo di intendere il body mind integration e la possibilità di apprendere per poter essere praticanti e comprenderà in una logica integrata e coordinata,  lo svolgimento programmatico di Integrazione Energetica  e Cuore Pelvi.

contenuti del documento

A) contenuti generali dei 12 incontri (sui tre anni)
B) 12 temi generali (molto in sintesi )
C) programma (in breve) del primo incontro  30 ottobre
, 4 novembre
D) note sulla composizione del gruppo


A)
1) allentamento dei segmenti corporei per promuovere una diminuzione progressiva della rigidità sugli anelli dei piani orrizontali del corpo, blocco oculare, orale, toracico e pelvico .
Il fine è elasticizzare e bilanciare il naturale movimento di espansione energetica nel cranio nel tronco e nelle pelvi, la loro connessione dinamica e il flusso energetico .

2) esplorare le varie modalità di respiro, attraverso esercizi .
Il fine è prendere più confidenza con le onde di energia e vivere con più significato la sicurezza, la carica, la scarica, la relazione tra carica scarica , l'eccitazione, il plateau , l'abbandono e la calma .

3) prendere coscienza attraverso il biodramma (gestalt) delle caratterizzazioni differenti delle nostre parti del corpo (anche come alto basso, destra sinistra , avanti dietro, esterno interno, centro periferia ) , favorendo  la possibiltà dell'emersione dei contrasti (o conflitti) e del loro rivelarsi energeticamente (come frustrazione, chiusura, ostentazione, orgoglio ferito, tristezza, rivendicazione, potere....  ecc), per cercare, con la spinta del  desiderio autentico di cambiamento, nuove forme di integrazione .
Il fine è una  integrazione possibile tra aspetti fisici, emotivi e spirituali .

4) modalità di lavoro diretto sulle fascie muscolari con il massaggio per sostenere sia la percezione delle parti e  la connessione tra di loro sui diversi piani mio fasciali.
Il fine è scoprire che il connettersi delle fasce da una sensazione assai più completa di essere il proprio corpo.

5) utilizzo dei punti dei meridiani per sostenere il flusso dell'energia e il suo bilanciamento,
il fine è favorire le energie sottili  il loro flusso e l'equilibrio. 

6) imparare attraverso esperienze di contatto relazione di espressione che piani miofasciali, emozioni, sentimenti e spiritualità sono tra loro in relazione e che l'adattamento e gli eventi traumatici hanno creato una difesa e ridotto e disperso il senso di interezza sul piano relazionale, con il proprio corpo e con gli altri. Questo significa, riduzione della capacita di accettarsi e amare (le tensioni croniche favoriscono la conpensazione con  surrogati spesso poco appaganti e troppo dispersivi) .
Il fine è ritrovarsi disponibili alla vita e all'amore cosi come è !

Mi rendo conto che questo è il punto più complicato da spiegare da capire e da mettere in pratica, ma questo è anche il punto sul quale Jack Painter (e tanti altri) hanno battuto il ferro, nella fattispecie questo è anche ciò che differenzia  l'integrazione posturale da altri lavori sul corpo e che pone il lavoro in una dimensione tutta particolare che  per chi non la conosce, può risultare  molto misteriosa e fuori dalle righe; in realtà come operatori body mind   vogliamo stare nelle righe, cercando continuamente (in una sorta di apprendimento permanente), nelle risorse   che natura e spirito hanno già predisposto. Dunque, come praticanti,  non vogliamo e possiamo curare nessuno (non siamo terapisti), facciamo leva sull'auto aiuto, sulla condivisione (tutti siamo alla ricerca della propria integrazione corpo mente ) all'interno di un processo di  esperienza continua del cambiamento .
Naturalmente abbiamo bisogno di molta esperienza per praticare e considerarci professionisti .
Questo è la filosofia che si vuole trasmettere, impare ad incontrarsi e riconoscersi per come siamo  imparando a accettare e sostenere gli altri  in questo!
Gli strumenti  tecnici proposti nei 12 incontri , frutto di decenni di esperienze di lavoro integrato elaborato da Jack Painter sono abbastanza e comuni ad altri metodi ! ma la questione basilare per uno studente sarà come utilizzarli insieme, in sintesi :
"mettere in evidenza e applicare nel proprio lavoro personale e nel lavoro con gli altri, che ogni approccio (massaggio , respiro esercizi di dialogo biodrammatico ecc.) integra tali dimensioni in un flusso unitario , cioè permette di fare qualcosa di sensato e particolare , mettendoci faccia e mani !
"

I tre anni di formazione proposti danno il via a qualcosa che non possiamo sapere ora e che inevitabilmente faranno  arrivare al pettine molti nodi, sarà nella capacità di ognuno, con il sostegno del gruppo, trovare umiltà e coraggio per affrontare le proprie resistenze, trarre proprio dalla resistenza l'energia per portare avanti ciò che veramente è utile per sè.

cosa si porta a casa ?
In una logica di rispetto e chiarezza con gli altri , si potranno dare le sedute che in ogni modulo (ogni incontro), si impareranno (è necessario provare, fuori dalla classe  ) proponendosi come studente.
Se siete già professionisti di altre tecniche di lavoro sul corpo mente potrete da subito utilizzare strumenti che apprenderete negli incontri , facendo chiarezza con i vostri clienti .
Per qualcuno l'esperienza del lavoro personale sarà l'obbiettivo raggiungibile, per altri che sentiranno  la necessità di proporsi come praticante l'obbiettivo sarà avere la certificazione di operatore di integrazione posturale .
Per frequentare il corso è necessario essere disponibili a proseguire il lavoro su di sè  (curiosità riguardo alla dimensione corpo mente ).

Chi desidera conoscere nei dettagli il programma di questo primo incontro, avere informazioni su costi e sulle modalità per ottenere la certificazione per operatore in integrazione posturale  il mio numero è 3385879962 .

questo è il sito dell'associazione body mind integration:  www.bmintegration.it

Riassumendo noi utilizziamo la spinta energetica che favorisce la connessione dei piani mio fasciali ma siamo coscenti che esiste una resistenza a mantere le vecchie condizioni , dunque siamo interressati a sentire comprendere le ragioni su diversi piani e  fare emergere i veri e reali desideri di integrazione con la propria natura, senza andare contro lo spirito che ci anima .

Integrazione è una parola meravigliosa (posturale un pò meno ma ha un suo significato ) muoversi per ottenerla è un processo di crescità nel quale si incontra un pò di tutto ciò che fa parte della nostra storia individuale e generazionale. Scoprendone il significato di  sicuro potrà essere una esperienza avventurosa importante !!!

Ogni incontro sarà su sei giorni (30 ore).
E per rispecchiare  il numero di sedute che realizzano le 7 fasi del processo di integrazione, ci saranno  12 incontri con 12 tematiche (in 3 anni) differenti e in continuo relazionle tra loro tra di loro

i 12 incontri  :

I e II seduta (2 incontri):
a)focalizzazione del lavoro su piani superficiali fasciali, respiro sicuro , blocco oculare ( paura di esserci) , parte alta del corpo o parte bassa .
b) II seduta:
carica del respiro , blocco orale , (paura di prendere ) , parte alta o parte bassa (se nella prima seduta si è lavorato sulla parte alta nella seconda si lavora sulla parte bassa.

queste due sedute che corrispondono a primi due incontri  fanno parte della prima fase (delle 7 in totale)  del lavoro e di per sè sono già un mini ciclo di lavoro con una sua completezza e può essere proposto da chi ha già esperienza di lavoro sul corpo e se la sente .

III seduta
Scarica del respiro , blocco toracico , paura di esplorare, destra e sinistra del corpo , lavoro sui lati e focalizzandosi sullo strato mio fasciale intermedio .

IV seduta
respiro libero in carica e scarica , blocco  pelvi , paura di lasciarsi andare , lavoro sulle fasce in profondità sulla parte posteriore del corpo.

V seduta
respiro eccitato , paura e blocco attorno le aree genitali , interno profondo delle gambe

VI seduta
respiro eccitato in carica (femminile) , respiro eccetato in scarica (maschile)  paura della eccitazione in carica e in scarica , dificoltà a farli andare insieme .

VII seduta , respiro orgastico , paura della espressione attraverso la testa blocco delle espressioni  nella testa, la voro sui muscoli profondi del collo del viso e attorno alle aree delle suture craniali (aponeurosi)

IV, V, VI, VII fanno parte della fase 3 del lavoro e corrispondono a 4 incontri

VIII e IX seduta (2 incontri)
respiro estatico, non accettazione completa della parte bassa o alta del corpo , o difficoltà a connettere il centro del corpo con la periferia (chiusura maggiore su una parte del corpo).
lavoro su vari piani fasciali della parte (alta o bassa) più chiusa   

queste sedute realizzano la 4 fase del lavoro e caretterizzano il lavoro con una maggiore scoperta della integrazione tra piani energetici !



X seduta
respiro estatico , plateau,  discesa dal pateau , difficoltà ad armonizzare le proprie forze , come interno esterno destra sinistra davanti e dietro , lavoro selettivo a partire dalle gambe fino al capo .

realizzazione della fase 5 del lavoro


XI seduta
integrazione dei diversi piani sia della parte alta e della parte bassa , cuore e pelvi , maschile femminile , la loro capacità orgastica condivisa , paura del rifiuto dell altro o dell'altra.

questa è la fase 6 del lavoro

XII seduta relazione con l'esterno , ipotizzato come altro da se e non come proprio  sfondo.

VII e ultima fase del ciclo completo della integrazione .

C)
i 12 temi (12 incontri):

apertura
radicamento
destra e sinistra del corpo
il dietro del corpo
parte profonda delle pelvi
profondo torace pelvi
profondo cranio e collo
integrazione di una metà del corpo
integrazione dell'altra metà
integrazione sull'asse verticale
integrazione parte superiore e inferiore del corpo

Relazione con l'altro da se .


le 7 fasi del lavoro riuniscono aspetti tecnici e relazionali all'interno di una strategia (flessibile e adattabile) che prevede per la fase 1 un lavoro su piani miofasciali superficiali e  la loro integrazione sostenibile
per la fase 2 l'inizio di un lavoro su strati intermedi
per la fase 3 il lavoro in profondità
per la fase 4 l'integrazione alto basso
per la fase 5 l'integrazione sul piano verticale
per la fase 6 cuore e pelvi ( o alto basso più completo )
per la fase  7 l'integrazione con l'esterno come altro da se

non fa parte di questo ciclo di formazione l'apprendimento del  lavoro avanzato di integrazione posturale .


C) programma del primo incontro (paradigma seduta 1 di integrazione energetica e posturale )

1) programma di integrazione energetica  (dalle 18 del venerdi alle 16 di domenica )
a) condivisione della propria condizione e aspettative nel qui e ora
b) cosiderazioni sull'onda energetica e passi respiratori e di movimento corrispondenti
c) riscaldamento
d) biodramma (simile all'approccio gestaltico) , esperienza diretta del proprio dialogo corporeo nel qui e ora
e) focalizzazione sul blocco oculare (paura di esserci) , dimostrazione e scambio

2) programma di integrazione posturale (dalle 18 di domenica alle 15 di mercoledi 4 novembre)
a) apprendimento manovre manuali sui piano mio fasciali superficiali
b) relazione parte superiore e inferiore del corpo
c) letture corporee , individuazione dei tratti dei quattro stili pregenitali (frammentato , orale gonfio e compresso) , particolare focalizzazione sulla natura della frammentazione ( il tratto che in bioenergetica viene classificato come schizoide)  
d) dimostrazione e scambio della prima seduta .

D)
note importanti riguardo composizione del gruppo:


a) questo incontro è aperto anche a coloro che desiderano svolgere solo una parte del programma (energetica ) e non è impegnativo riguardo alla partecipazione di tutto il triennale!
b)  diversi partecipanti al gruppo provengono da esperienze fatte in triennali (di energetica e di posturale e cuore pelvi) precedenti e desiderano continuare il loro percorso , al momento alcune persone nuove interessate alla formazione non hanno potuto ancora comunicarmi la loro intenzione di partecipare. Per cui mi riservo di stabilire dopo l'incontro stesso modalità e date per i prossimi incontri , garantendo a coloro che veramente sono interessate un forma di continuazione o di inizio di questa esperienza !

con la speranza di essere stato chiaro  e di poter fare qualcosa di buono insieme !

Gilberto

www.integrazioneposturale.org

   

Associazione Italiana Bodymind Integration

Attenzione: apre in una nuova finestra. StampaE-mail

L'Integrazione Bodymind è una disciplina per il benessere individuale e sociale. L'insieme delle tecniche che Jack Painter ha sviluppato nel corso della sua vita.

Dal 2000 Jack Painter ha creato in collaborazione con Gilberto Bianchi e l'Ass. culturale l'Arboreto un laboratorio stabile a Mondaino (RIMINI).

I partecipanti, operatori di Bodymind Integration, studenti e clienti, hanno esplorato tanti aspetti dell'unità corpo-mente, favorendo l'allentamento della tensione e le trasformazione in movimento e azione dei blocchi, permettendo alla gioia creativa e sociale di ritrovarsi e riconoscersi.

Jack ha mostrato come possa esistere un modo nuovo e concreto di lavorare con il corpo: sentendo e agendo contrasti, senza dover rinunciare alla ricerca della propria unità, essere ciò che si è nella integrazione corpo mente.

   
 

Seguici su Facebook

Visita il gruppo di Integrazione Posturale. Clicca qui

 

Visita il gruppo di Integrazione Cuore Pelvi. Clicca qui
Visita il gruppo di Integrazione corpo mente. Clicca qui.

Eventi in calendario basso

 

Info tel. 3385879962

AIBI